Centro Narconon l'Albatros - Una soluzione seria e concreta contro la tossicodipendenza e l'alcolismo
Home
Informazioni droghe
Dipendenza dalle droghe e alcool
Disintossicazione
Il programma Narconon
Il centro Narconon Albatros
SOS familiari
Contatti Narconon







Dipendenza dall'alcool e dalle droghe: come mai?


Ovviamente nessuno vorrebbe diventare un tossicodipendente o un alcolista, ma purtroppo molti lo diventano ugualmente e ne sono inconsapevoli.

Perciò spesso ci chiediamo: "Perchè succede una cosa del genere? Com’è potuto accadere che mio figlio, mia figlia, mio padre, mia sorella o mio fratello sia diventato un bugiardo, un ladro, uno di cui non ci si può fidare?

Com’è potuta accadere una cosa del genere... E perché non riescono a smettere e liberarmi da questa catena?".

Queste sono le domande che ci poniamo e che ci rimbombano nella testa, accompagnate da un senso di incredulità e di impotenza rispetto ad un problema così grande.

La prima cosa da sapere riguardo alla tossicodipendenza e all'alcolismo è che tanto l’alcool quanto le droghe che alterano la mente sono, in sostanza, degli anestetici. Bloccano il dolore: sia quello fisico che quello emozionale. Queste sostanze rendono le persone insensibili e intontite. Ma prima che la droga possa attirare una persona, ci deve essere infelicità, disperazione o un dolore fisico vero e proprio nella sua vita.

Prima di risalire alle cause eccovi alcune informazioni....

Che Cos’è la Droga?

In termini medici una droga è un veleno per il corpo e per la mente e l'effetto che può avere dipende dalle quantità assunte. Se assunta in minime dosi funziona come stimolante, una quantità maggiore agisce come sedativo e in quantità più grandi agisce esattamente come un veleno e può causare la morte della persona. Generalmente chi assume droga lo fa per evitare condizioni fisiche e mentali indesiderate. Ma l'apparente beneficio dura ben poco, infatti la droga interferisce negativamente sulla fisiologia naturale dell'organismo.

Cos’è la Dipendenza?

Se una persona sia predisposta geneticamente, biochimicamente o in altri modi alla tossicodipendenza o all'alcolismo, è una controversia dibattuta da anni nelle comunità mediche e scientifiche.

Una scuola di pensiero sostiene il concetto di malattia, abbracciando l’idea che la dipendenza sia una malattia ereditaria e che l’individuo sia quindi malato permanentemente, a livello genetico, pur avendo periodi più o meno lunghi di sobrietà.

Ma la dipendenzaè è una reale schiavitù, le droghe o l'alcool divengono necessarie, anche se non volute, per la sopravvivenza e per affrontare il quotidiano.
A dispetto di quello che tutti pensano, il dipendente da sostanze, non vive bene la sua dipendenza neanche quando fà uso di sostanze, perchè è consapevoe che la sostanza ormai lo stà logorando.


Le Droghe e la Mente

Possiamo dire che la mente è composta da ciò che chiameremo “rappresentazioni tramite immagini mentali”. Diamo un’occhiata alla mente: per prima cosa chiudi gli occhi e pensa ad un gatto per pochi secondi.

Hai avuto l’immagine di un gatto? Era un gatto che avevi già visto? Non ha importanza se l’immagine era nitida o solo un’impressione vaga. Chi più chi meno lo possiamo fare tutti: in questo consiste la mente: immagini della propria esperienza.

Tu sei in grado di richiamare immagini del passato per trarre conclusioni su ciò che si sta osservando ora.
La mente non è nient’altro che una registrazione consecutiva di immagini mentali che si accumulano durante la vita della persona. Quasi come un film. Con la differenza che, oltre a registrare le immagini, la mente è in grado di registrare simultaneamente oltre 50 percezioni (le più conosciute sono tatto, olfatto, udito, vista e gusto).

La tossicodipendenza e l'alcolismo ostacolano l’apprendimento. Rendono la persona stupida, assente, smemorata, illusoria e irresponsabile.

Nelle scuole, si è osservato che chi fa uso di droghe è molto più lento nell’apprendimento degli altri studenti, come se finisse in una specie di torpore, diventando insensibile e incapace.

Esiste inoltre la cosiddetta “personalità da droga”. E’ un carattere artificiale, creato dalle droghe.

Le droghe possono cambiare effettivamente le abitudini di una persona e il suo carattere originale, inducendola a provare una segreta ostilità ed un antagonismo represso nei confronti della altre persone.

Questo significa che le droghe riducono le abilità della persona. La rendono incapace di vivere bene e la rendono triste, impedendole di raggiungere i propri obiettivi nella vita.

C’è molta propaganda in giro riguardo a certe droghe e a come queste renderebbero le persone più creative. Bugie.

La creatività, la consapevolezza e l’intelligenza sono il frutto di una mente sana, non quello di una mente intossicata dalla droga.

 




Dipendenza dalle droghe e dall'alcool
: alcool, cocaina, anfetamine, cannabis, ecstasy, eroina, marijuana, ketamina, metadone, stimolanti sintetici, subutex, psicofarmaci.